Come diventare vetrinista: la professione e i corsi di formazione

Tutti i negozi hanno la necessità di avere delle vetrine in grado di attirare l’attenzione dei possibili clienti-compratori per spingerli ad entrare all’interno del negozio  e ad acquistare, ed è proprio qui che entra in gioco la figura del vetrinista.

 Il vetrinista è infatti specializzato nel gestire, allestire e sfruttare al meglio le vetrine e gli spazi interni del negozio con lo scopo di mettere in evidenza la merce in vendita, presentarla al meglio ed attirare la clientelaOggi inoltre l’attività del vetrinista (in inglese visual merchandiser) non riguarda soltanto l’allestimento delle vetrine, ma anche l’arredo dei negozi, l’ambientazione delle sfilate di moda, le esposizioni d’arte e l’ allestimento per fiere e mostre.

Le caratteristiche principali per intraprendere questa professione sono creatività, fantasia, senso estetico ed ovviamente buon gusto. Il vetrinista però deve soprattutto essere in possesso di nozioni di marketing,  di comunicazione, di merceologia, di psicologia di vendita, di grafica pubblicitaria, di tecniche espositive, di illuminotecnica,  di scenografia,  di teoria  e significato del colore. Egli deve inoltre, conoscere una o più lingue straniere, saper utilizzare gli strumenti informatici di base ed i programmi di grafica e deve infine conoscere le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per intraprendere la professione di vetrinista è necessario seguire con un corso da vetrinista o un master per vetrinisti, alla fine del quale venga rilasciato un attestato legalmente valido. Qui segnaliamo alcuni  principali istituti in cui è possibile seguire dei corsi e specializzarsi, uno di questi è  l’Accademia vetrinistica italiana,  che è patrocinata dalla Federazione Italiana Vetrinisti (FIV)  e  che organizza  tra gli altri un corso di vetrinistica full immersion  ed uno  di visual merchandising & progettazione allestimento punto vendita.

Altro centri in cui è possibile svolgere il corso professionale per vetrinista sono l’Accademia Italiana (arte, moda e design) con sede a Firenze e  l‘IED – istituto europeo di design con sede a Roma .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *