Le 10 fashion house più calde del 2012

I grandi nomi della moda ogni anno propongono le proprie collezioni d’alta moda, per rendere popolari le proprie idee e la propria arte. Numerosi stilisti hanno dato vita a delle vere e proprie fashion house, destinate negli anni a portare avanti il lavoro, le idee ed il pensiero dei propri fondatori. Nel mondo sono numerosi gli stilisti che hanno acquisito talmente tanta fama da essere osannati, e da costituire un vero e proprio punto di riferimento nel dettare la moda e la tendenza delle stagioni. Le stesse case di moda più piccole, o semplicemente meno blasonate, si ispiranno direttamente all’operato dei “maestri” nella creazione delle proprie collezioni.

Non è un caso che anche nel 2012 i nomi che hanno “dettato legge” nel campo della moda mondiale siano quelli che negli ultimi anni si sono distinti per originalità, creatività e qualità dei propri prodotti e realizzazioni (fonte: http://www.scarpedonna.it). Gli italiani – è bene evidenziarlo – presenti nella top ten, sono almeno quattro. Giorgio Armani è con ogni probabilità l’italiano più apprezzato a livello internazionale, per le proprie collezioni, capaci di far coesistere garbo ed eleganza con lusso e sfarzo. Le altre fashion house che meritano menzione sono sicuramente quella di Valentino, il cui “rosso” è stato protagonista anche lungo tutta l’annata 2012, Versace, che anche dopo la morte del fondatore ha saputo proporre creazioni di livello, offrendo una scelta molto ampia, sia per donna che per uomo, il marchio  giovane, specializzato in abbigliamento online Mangano e Roberto Cavalli, vero e proprio artista, che ha infuso nei propri collaboratori la propria vena creativa.

Come detto, le fashion house più “calde” del 2012 sono quelle che da molti anni impongono le proprie creazioni al mondo della moda; ecco allora figurare tra quelle più riconosciute ed apprezzate Louis Vuitton – le cui proposte nel mondo della moda e degli accessori in pelle sono tra le più significative e copiate -, le francesi Chanel,Gucci e Dior, griff costose, molto amate soprattutto dal genere femminile. Tra le punte di diamante di questo anno “fashion” non possono mancare “maison” che guardano ai più giovani, come Hugo BossHelmut Lang e Paul Smith.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *